DISTRIBUTORI DI SACCHI

Nel caso di una tariffazione personalizzata dei rifiuti, è necessario quantificare nel modo più esatto possibile quanti kg di rifiuti sono stati prodotti dal singolo utente. Una delle modalità adottate è l’utilizzo del sacco prepagato, ovvero gli utenti devono utilizzare solo i sacchi forniti dal Comune e messi a disposizione tramite distributori automatici. Questi sono gestiti da remoto ed i dati di prelievo sono trasmessi via internet.
Il distributore automatico di sacchi per la raccolta differenziata è in grado di erogare sacchi diversi sia per colore, dimensione o numero di sacchi della confezione.
 Il prelievo può essere effettuato con:

a) badge a banda magnetica
b) badge a transponder
c) tessera sanitaria
d) monete e/o banconote

L’attrezzatura viene realizzata secondo le indicazioni tecniche del cliente e quindi sarà sempre una fornitura personalizzata. Le operazioni di erogazione sono molto semplici ed è facilmente utilizzabile anche dalle persone anziane.
In pratica l’utente esegue l’operazione di prelievo in tre fasi:

1. Inserisce la tessera: questo consente al sistema di controllare la validità della tessera utilizza ed, in questo caso, di abilitare l’utente al prelievo.
2. Seleziona il prodotto sulla tastierina numerico.
3. Preleva il sacco dallo sportello e ritira lo scontrino che certifica il prelievo.
A questo punto il distributore memorizza l’operazione di prelievo sul disco rigido del PC inserito nell’attrezzatura.

Qualora l’utente volesse procedere ad un ulteriore prelievo di sacchi, dello stesso tipo o di un tipo diverso, ripete le tre operazioni descritte.